lunedì 26 febbraio 2007

Panorama inquietante


Aspettare non sempre è spiacevole e nella sala d'attesa di un dentista non si ha una gran fretta di veder giungere il proprio turno. Osservando la fattura delle poltroncine e la geometria ipnotica del piastrellame, cerco di non ascoltare i rumori da officina provenienti dallo studio e di togliermi dalla testa l'immagine, generata da questi suoni, che mi vede fissato su un tornio come un lattonzolo sullo spiedo, mentre un utensile affilato si insinua tra le mie fauci.
Terminato di misurare visivamente tutta la sala mi decido ad afferrare una rivista da attesa. Le scelte possibili sono le solite, Oggi, Focus, Espresso, Panorama... visto che sono qui per una panoramica, opto per quest'ultima (anche se optare è più adatto alla sala d'attesa di un oculista). A pagina 157, nientemeno che nella sezione cultura, trovo un articolo dedicato a Post Scriptum, il libro tratto da codesto blogo. Leggo il pezzo di Monica Vignale che, qualche settimana fa, mi aveva contattato per pormi alcune domande sul mio bislacco progetto editoriale. Non faccio in tempo ad indignarmi che vengo chiamato nella sala Torquemada. Mentre siedo con un aspiratore in bocca che mi fa somigliare a una trota presa all'amo e destinata a snaturare la propria natura salmonandosi, ripenso alle parole della giornalista. Belle parole, parole di apprezzamento e di stima per il lavoro mio e degli amici il Spaggio e lo Postatore Sano. Sono rovinato.
Devo dare atto alla categoria che ho sottovalutato: la sanno davvero lunga. Non è che arriva il primo blogger fesso e li frega tutti. Ho criticato più di una volta in queste pagine il lavoro dei giornalisti italiani e loro non si sono scomposti, hanno fatto la cosa più saggia ed efficace: hanno parlato bene di me, creando un effetto devastante per la mia credibilità e appiattente per le mie critiche.
La polemica che colpisce nel segno deve avere dell'insolentimento come reazione altrimenti diventa solo un esercizio di stile che riscuote pure i favori della critica annullandone gli effetti e confondendone le ragioni. Mi hanno fregato, non ci sono cazzi.
Sia chiaro, sono ben contento che l'ottima Vignale (ora parlo bene di lei, così impara) abbia dedicato tempo ed estro per parlare di celodicehillman e della sua costola cartacea (del blog non della Vignale), ma non posso non considerare gli effetti collaterali che non si limitano al panorama che ho appena espresso (ho una sindrome lessicale da settimanale). Lo Postatore Sano si sente già vip ed esige di coprire una velina e di apparire (nascosto da un libro) nell'album di figurine di Lele Mora, mentre il Spaggio ha denunciato la redazione del noto settimanale perché nella foto sembra avere il naso a patata e passa il tempo a cercare di convincere sua zia di non essere gay. In quanto a me, mi limito a correre senza una traiettoria precisa nei prati in fiore attorno a casa mia. Un po' gaio, un po' confuso.
Quando il dentista si decide ad uscire dalla mia bocca con la sua punta del 12 mi avverte che il premolare è cariato. La notizia mi scuote leggermente, se non altro perché quel dente è d'oro, ma grazie a un'anestesia che avrebbe addormentato anche Galeazzi riesco solo a dire apphaafaphaaaa. Sto proprio diventando vecchio. Sono sfumature, dettagli che spesso non si vogliono notare, ma sono il chiaro sintomo del decadimento senile. Per esempio il passaggio serale tra il lavarsi i denti e il levarseli, è un discreto indicatore.
Una volta avrei tratto gaudio e giubilo da un evento così insolito per me (apparire su Panorama, non levarmi i denti), invece ora mi sembra di considerare solo risvolti negativi. Ricevo telefonate di persone che non sentivo da anni e in cinque minuti mi fanno ricordare perché non le sentivo da anni. Altri commentano la fotografia ritenendosi evidentemente a ragione molto più fotogenici di me (di il Spaggio però no, è impossibile). Nessuno dice niente del libro. No, pensandoci bene, non è vero. Ho avuto diverse conversazioni in merito, quasi tutte su questo tono:

  • Ma se volessi leggere il tuo libro me lo devo comprare?
  • Ehmm mi rendo conto che le leggi del mercato siano assurde, ma se proprio devi riempire un buco nella libreria, vedrò di tirar fuori una copia per te.
  • Ah ecco e fammi la dedica mi raccomando.

Certo, faccio la dedica, ci mancherebbe. Spendere qualche euro per un libro che non leggerai e che oltretutto ho scritto io è davvero troppo, ma si sa mai che dovessi diventare famoso e morire tossico tra qualche anno...

  • Ma così corta? Ti sei sprecato. Ci hai messo solo il mio nome.
  • Ehmm ti rendi conto che è l'unica cosa che so di te?
  • Caspita 420 pagine, ma non potevi farlo più corto?
  • Magari il prossimo. Il formato va bene o te lo devo rifilare?

E mentre subisco gli attacchi di qualcuno sinceramente indignato da questa attenzione mal riposta e altri che invece lo ammettono di essere invidiosi, il Spaggio e lo Postatore Sano si negano, millantando appuntamenti con tali Maddalena e Elisabetta e comparsate da tronista. Quando Warhol pronosticò per tutti un quarto d'ora di celebrità, si dimenticò di accennare ai successivi 6 mesi di sfrangimento di ammennicoli.

  • Dottore, ma la capsula la deve fare proprio in titanio tempestato di diamanti?
  • Ma lei non è quello di Panorama
  • Sì, sono io, ma sa com'è, con i guadagni dei 500 libri che mi sono stampato da solo ci ho già comprato un attico a Piaccadilly Circus, ora non vorrei strafare.

Technorati Tags: ,

14 commenti:

monica ha detto...

Davvero molto divertente. Ma perchè Postatore Sano è vestito in quel ridicolo modo? Ah già bisognerebbe parlare del libro. Personalmente l’ho letto solo dopo aver scritto l’articolo (ennesima dimostrazione della superficialità dei giornalisti. Tuttavia io ho trascorso una settimana immersa nell’archivio di celodicehillman, col risultato di dover pagare un’analista).
Ovviamente, se l’avessi letto prima, (il libro voglio dire), avrei evitato di parlare bene degli autori, con la conseguenza inevitabile che ora non sarei qui a scrivere un commento, perchè Cruman & C. avrebbero di sicuro blindato il loro democraticissimo blog ai giornalisti carogna travestiti da lettori. Tuttavia, dal momento che questa possibilità mi è ora concessa, vorrei essere seria per una volta: il libro è uno sguardo inedito sulle cose, e mantiene la promessa iniziale: si può leggere al cesso perchè la lunghezza dei post raccolti è compatibile con le esigenze fisiologiche. I tre autori sono molto bravi e si fanno capire molto bene, cosa questa che è una dote assai più rara di quanto si pensi. Il blog continua a farmi compagnia anche adesso che fortunatamente non è più materia di studio. Un abbraccio a tutti

cruman ha detto...

e va be' ma tu lo fai apposta. qui dall'analista ci finisco io. ho un conflitto di natura schizoide. una parte di me ora pensa che tutti i giornalisti siano gentili ironici e intelligenti come te. l'altra parte ha chiesto asilo politico a Franco Ordine.

che dire... ormai sono un tuo fan, dimmi dove fai la prossima serata che vengo a vederti!

ciao e grazie ancora

cruman

Chris ha detto...

Ma che ridere, ti leggo sempre e veramente con piacere. Ma perchè non scrivi un libr...ok come non detto.

cruman ha detto...

hehehe ne vuoi una copia con dedica?? :))

grazie e ciao

cruman

Ale ha detto...

Ho imparato finalmente che se uno è fascista è tagliato fuori, se è comunista è tagliato fuori, ma se è fascistacomunistagaydonna è famoso. Comunque sempre complimenti, sappiate che vi leggo per quello che dite, la celebrità non mi darà alla testa...

cruman ha detto...

Nemmeno a noi Ale, soprattutto a quella pazza di Spaggio!! ;)

cruman

Essenza71 ha detto...

Semplicemente esilarante! Mi sa che per una volta devo dare ragione a Mr. Bush jr, siete e soprattutto sei, un' arma non convenzionale :o)

Colgo anche l' occasione per complimentarmi con Monica per l' articolo.

PS: E' inquietante notare che il tuo ginocchiostincotallone è lungo quanto il corpo sgambizzato della Spaggio!!

Spaggio ha detto...

In effetti, monica, se avessi parlato male degli autori (che so, dicendo che sono interisti) avresti probabilmente inaugurato un'accesissima discussione e ci avresti dato di che scrivere per mesi. Specie per chi è in crisi creativa da quando si è tolto il succhiotto dalla bocca sarebbe stata una boccata d'ossigeno, non credi? E invece siamo daccapo, ti scrivo grazie di cuore e finisce lì. Adesso ripiombo nel baratro, e la colpa è anche un po tua :)

bobby ha detto...

Cara Monica, ben pochi riescono a comprendere il genio modaiolo di Postatore Sano....

cruman ha detto...

hehehehe se avessi i baffi ci riderei sotto! ;)

cruman

Anonimo ha detto...

Vedo che come scrittore ti stai confermando, stai facendo grandi progressi verso il successo che meriti. Benone...nn siamo solo io e stefyl' altra ad apprezzare i tuoi scritti...eheheeh! Vai vai con la 5 inseritaaaaa!!!! alèèèèè-òòòòòòò
STefyquelladercuppolone :-(

p.s. a dedica a vojo pur'io!anvedi questo aho!

Essenza71 ha detto...

Scusa Cruman, ma all' omonimadercuppolone rispondo io ;o)

A Stè, te pare che er mejo blogger de la rete nun te fa na dedica?!

Ehm...per chi non ci conoscesse siamo "normali" solitamente!!

Sintonizzati su Radio Dj che ha in programma robba bbuona ;o)

PS: Scusa ancora per la stefypatia dilagante!!

Bruse ha detto...

Ciao Cruman,

grazie per avermi informato del tuo libro. L'ho chiesto al pizzicagnolo sotto casa, ma non lo tiene. Mi sa che devi rivedere i canali distributivi.
Ti farei i complimenti per essere riuscito a realizzare quello che immagino fosse un vecchio sogno, ma devo parlarti di una cosa molto più importante: questa mattina, mentre mi tagliavo le unghie in bagno, dalla radio è uscita una voce che assomigliava alla tua. Allora ho alzato il volume ... "Ma sì, è proprio Cruman!" ho esclamato giulivo. Poi ho guardato la stazione e mi sono detto: no, non è possibile che Cruman, con un passato da attivista nelle Giovani Marmotte Marxiste Leniniste si metta a parlare da una radio capitalista, così capitalista che il capitale ce lo mette anche nel nome: Radio Capital. O forse era Radio DJ. Poco importa. Quello che conta è che c'è in giro un imitatore che riesce a replicare fedelmente la tua voce suadente e ammaliante, che si spaccia per te e parla di turpitudini come blog, post, spaggiatori, daunlod ecc.
Devi fermarlo o distruggerà la tua reputazione di bravo ragazzo della porta accanto. A proposito di porta, ho letto che ti sei trasferito a Vastalla, magari un giorno passo a trovarti.
Un'ultima cosa: sono alcuni mesi che non ricevo più MIR. Sarà meglio che tu ti dia da fare o dovrò tagliarti i fondi.

Ciao

Bruse

cruman ha detto...

ciao satiro della culandrealla!! è un piacere sentirti, ma mi chiedevo una cosa: io avevo una reputazione da bravo ragazzo?