venerdì 21 aprile 2006

La classe di Spaggio


Come avrete notato, da attenti osservatori quali siete, il nostro sfolgorante Spaggio ha trovato, nella nicchia telematica qui a destra, un posto più defilato, in favore di una migliore dislocazione dell’arguto e misterioso postatore sano.Lo slittamento non è stato deciso per gelosia nei confronti del di lui bell’aspetto che tanto successo riscuote nelle comunità uterine. Nemmeno, altresì, a causa del suo modo di scrivere disseminato di avverbi ovunque, che onestamente, ora come ora, trovo veramente e smaccatamente deprimente ove per deprimente intendo pigramente ammiccante.
Il motivo ufficiale lo si può scovare nelle 879 pagine di sentenza che la WCCHBMA (Web Contents Control for Human Breath Manteinance Agency), ha emesso a seguito dell’esposto presentato da Mr. Palombo (portavoce dell’AFASIA). La storia completa della vicenda legale la trovate all’apposito post: http://celodicehillman.blogspot.com/2006/04/questo-blog-chiude.html
Nella dettagliata sentenza prodotta dopo 24 giorni di camera di consiglio e 4 di camera caritatis vengono evidenziati alcuni punti determinanti:
A pag. 239 si legge “la presenza dell’immagine di un autore dall’aspetto gradevole alla vista, intento a suggere tabacco da un sigaretta all’uopo assemblata, si configura come istigazione ad atteggiamenti farlocchi. Tale agire è contemplato nell’articolo 1432 paragrafo III comma 2 del codice internazionale di procedure civili…..”
A pag 453 ancora “è da sottolineare inoltre che nella suddetta foto, il Spaggio ostenta, senza tracce di umiltà o vergogna, un’arrogante beatitudine, dando forma così a un messaggio distorto e forviante indirizzato agli sprovveduti avventori dotati di egra personalità. Ciò si configura come reato di sfoggio borioso di atteggiamento malsano e subdola voluttà, come contemplato dal Codice Europeo di Condizionamento Sociale, dal Codice Panasiatico di Imprinting e Deck di Annientamento, dal Codice Da Vinci e prima ancora da quello di Hannurabi.”
A pag 879 la sentenza recita “visti i capi di imputazione ascritti (e io li ho aletti tutti, ndr), gli articoli della legislatura internazionale e considerate le attenuanti generiche dovute alla non intenzionalità, alla buona condotta e alla bassa risoluzione della foto, la WCCHBMA consente al blog CLDH di continuare la propria attività divulgativa, ma condanna il web master a relegare in secondo piano la riproduzione facciale incriminata…..distinti saluti ecc.ecc.”
In realtà nemmeno questa sentenza ci avrebbe costretti a spostare l’allegro facciotto dell’autore, perché la comunicazione del tribunale ha perso validità a causa di un piccolissimo vizio di forma: è stata consegnata al panettiere giu all’angolo invece che alla sede di CLDH. Questo perché il messo comunale si è messo a chiacchierare con la cassiera mentre ingurgitava paninetti al latte ed ha scordato il plico nella cesta delle focacce di Recco alle olive.
E voi direte…allora perché??? Il motivo reale (un po’ come le cause occasionali e cause reali con cui ci smerigliavano gli ammennicoli alle medie) del declassamento, va ricercato nella produzione letteraria dello Spaggio, che, in due mesi e mezzo di attività si è limitata a tre post di cui uno posticcio. Mentre il misterioso postatore sano si è dimostrato molto più prolifico del previsto, meritando di scalzare (o fare le scarpe, curioso che due locuzioni opposte indichino la stessa cosa) l’adorabile pigrone. Le scuse accampate dal giovin pubblicista sono arzigogolate ed eterogenee:
Si è sposata mia cugina (12 volte)
Mi è morto il calabrone (4 volte)
Ho lasciato il gatto acceso
Ho mandato le dita a far coibentare.
Ho finito l’inchiostro nel portatile.
Il morbo di Parkinson
La psoriasi
La gonorrea
La vaginite
Le locuste assassine
Sono morto
Ho una crisi creativa.
Ho una crisi.
Ho.
Nell’attesa che il nostro collaboratore riesca a guarire almeno dalla vaginite, ci riserviamo di far tornare in una posizione più in vista la di lui sindone digitale, non appena la mole di lavoro prodotto potrà ritenersi degna di cotanto sfoggio di beltà.

Technorati Tags: ,

3 commenti:

Spaggio ha detto...

Qua bisogna fare qualcosa. Passi il declassamento, passi la sentenza, passi lei che io tanto non ho fretta. Ma la foto brutta no. Questa, insomma, mi pare proprio un colpo basso.
Non che il mio personale book pulluli di immagini particolarmente accattivanti, però il santino scelto per il post odierno è, a mio insindacabile giudizio, un po’ troppo mortificante per la mia autostima. E questo, converrete con me, non mi aiuta certo ad uscire dalla mia crisi creativa (per quanto riguarda i dodici matrimoni di mia cugina invece non c’entra nulla).
Ora torno nell’oblio, le esequie del calabrone stanno per iniziare e io, come sempre, sono in ritardo. Speriamo solo che il criceto non partorisca prima dei termini…

Max G. ha detto...

Ma no dai, foto tu ne esistono di peggiori...

Perla ha detto...

Questa è l'ultima lettura consigliata e meno male perchè stavano per venirmi le convulsioni.

Cruman sei un genio e i tuoi amici ... boh...

:-DDDDDD

Perla