venerdì 6 febbraio 2009

Se Eluana Englaro potesse parlare direbbe...


Ma fatevi un po' i cazzi vostri!!!
Conoscendo il padre e confidando sulle leggi dell'ereditarietà di Mendel e il suo pisello (in senso ortofrutticolo), Eluana Englaro non si esprimerebbe in questo modo facinoroso, ma dopo 17 anni di tormenti anche Giobbe comincerebbe a mandare a ranare qualcuno. Infatti si vendicò sui romani chiamando le figlie Colomba, Cassia e Grande Raccordo Anulare.
Non ho intenzione di scrivere l'ennesimo trattato sull'eutanasia e sul libero arbitrio. Prima di tutto perché l'ho già fatto qui e qui e in secondo luogo perché ho smarrito il mio blocco degli appunti e ho appunto un blocco creativo. Anzi vorrei fare un appello...Alberti, Begani, Carotti, ok tutti presenti. Se qualcuno lo rinvenisse (il mio blocco tende a svenire), o avesse informazioni utili al suo ritrovamento, sarà ricompensato lautamente, dove lautamente è sinonimo di grazie grazie. È bianco e in copertina c'è un limone con gli occhiali da sole tondi e la scritta “John Lemmon”. Dovevo scegliere tra una moleskine e il limone, ho scelto il limone, mi è parso più intellettualmente distintivo.

Il fatto che di tutto questo non vi interessi uno spicchio, mi fa tornare sull'argomento. Che Berlusconi si inventi un decretino per annullare la sentenza di un tribunale è ormai uso e costume e visto che siamo in periodo carnascialesco, più costume che uso. Ciò non toglie che sia uso scostumato. Ma il fatto che l'Italia tutta debba dire qualcosa sulla vita privata di una sfortunata ragazza non mi torna. Sì, si tratta di vita privata, anche se decide di essere privata della vita. La vita vegetale che comunque qualcuno ha deciso per lei di preservare, a quanto ne sappiamo, contro la sua volontà.
Come detto, non entro in ambiti filosofici o giuridici, ma solo morbosi. Ho sentito dire che la vita di un innocente va difesa ad ogni costo, con ogni mezzo. Ne deduco che i 33mila bambini che ogni giorno muoiono di fame siano dei piccoli teppistelli monellacci, perché io non ne sento mai parlare, non dico fare qualcosa...parlare. Eppure è uno sport in cui noi italiani siamo campioni dell'universo (parlare, non fare qualcosa). Come? Sono lontani? Allora diciamo le vittime di mafia, terrorismo e riunioni condominiali? Gli imprenditori che hanno denunciato il racket e in cambio hanno avuto un lautamente (grazie grazie) e poi un arrangiati? Migliaia di famiglie di lavoratori licenziati che fanno la fame? Credo che alla gente più che i licenziati interessino i licenziosi. Prova ne è la tiratura di novelle tremila e eva quattromila e pure un po' puttana. E gli spettatori di fratelli grandi, isole molto conosciute, fattorie degli animali e roditori ipovedenti. Quanti di voi frequentano facebook? Dai su confessate. Molinari è inutile che piangi, chi è causa del suo mal pianga più spesso. Come? Non stai piangendo? Ah stai cantando una canzone di Giusy Ferreri, scusa. Be' su facebook c'è un gruppo che si chiama “se ti associ tra un po' ti faccio sapere tutto di tutti”. Nonostante sia chiaro come il marechiaro che si tratti di una bufala sbalorditiva (è firmato Ufficio ti faccio sapere tutto di tutti), in pochi giorni ha raggiunto la quota di un milione di iscritti, al grido di partecipa anche tu numeroso. Non voglio fare il moralista del fine settimana dicendo che il gruppo contro la mafia ha registrato 20mila associati in 3 mesi, perché facebook è giustamente solo un immenso bar all'angolo dove fanno degli aperitivi un po' stantii. Però a me viene sempre in mente una parola che riempie le bocche degli italiani molto più di un'amalgama per otturazioni: PRIVACY! Mi si spettinano i neuroni ogni volta che la sento e finché sono due possono rifarsi l'acconciatura a vicenda, ma tra un po'...
Tutti rivendicano il diritto a non avere impicci ed impiccioni. Dal terrorista a quello che ha fatto la cosa più interessante nella vita quando ha comprato un depilanarici. E nonostante questo il mercato del “mi faccio gli affari tuoi” è più fiorente di industrie efficientissime come la 'ndrangheta. Quello che poi arriva ad incanutire le mie sinapsi è sentire le ragioni di tali rivendicazioni. Tutti si inerpicano su costituzioni, si aggrappano ai capelli di filosofi, fanno capriole legislative...ci fosse uno che dice “io vorrei continuare a mentire e ingannare senza troppi casini”. Prendete il cellulare...no non adesso, non sta suonando. Il nuovo sistema per la localizzazione delle persone conosciute fa gridare allo scandalo, alla violazione della sacralità dell'individuo e del suo osso. Giusto. Che cos'è che spaventa però? Non il fatto di essere localizzati a propria insaputa, perché funziona solo previa autorizzazione di chi si vuole rintracciare. Spaventa il fatto che questo sistema esista e si deve per forza confrontare rapporti umani basati su chiacchiere con la possibilità di mostrarli per ciò che sono:

“cara facciamo la cosa della localizzazione così vedo sempre dove sei? Bello vero? Dai è divertente”
“ehmm mmm uhmm ah ecco, allora non ti fidi di me, mi ritengo offesa, ti ho dato gli anni migliori della mia vita e qui e là”
“noooo ehmm maaa nooo si be' ah ecco, sei una troia e se questi erano gli anni migliori bisogna che rivedi le tue aspettative di successo, buurp (nelle rappresentazioni stereotipate l'uomo rutta sempre)”

Riportando questo lieve alterco a contesti professionali, governativi, finanziari, potete immaginare perché siano tutti sostenitori della privacy.
Quindi anche a voi verrà da chiedervi dove si nascondano quei milioni di individui che si impicciano sempre delle altrui questioni, visto che se parli con la gente, è tutta privacy alè alè. Misteri tipicamente italiani. Come non si è mai capito chi votasse DC o come mai capirò chi stramaledizione guidi in mezzo all'autostrada. Perché io quando ne parlo mi sento rispondere da tutti “è vero anche io li odio andrebbero tutti inceneriti e poi multati”. Oh giuro non ho mai sentito uno rispondermi cose tipo “eh? Corsia di destra? Ma che è?”. Poi prendo l'A1 e c'è un serpentone di macchine ammassato in mezzo alla strada che se ti metti sulla destra puoi anche sintonizzarti su Alessandra Delle Monache dell'Aci e dormire fino a Melegnano, tanto è tutta dritta e stai certo che non incontri nessuno. Come diamine si spiega?

Tornando a Englaro mi viene in mente che qualcuno ha degli interessi. La Chiesa ha i suoi, insieme ai propri sottoposti: i prelati, i fedeli, il governo italiano. Qualcuno avrà anche interessi di tipo puramente filosofico o legislativo, ma che la morbosità non si fermi davanti a niente, nemmeno alla sofferenza fa schifo un bel po'. Come fa schifo un bel po' il decreto legge proposto dal governo, perché è un gesto antidemocratico, impietoso e, cosa peggiore, è un gesto che nasconde interessi politici mascherati da valori umani. Un decreto scritto ad personam: la prima parte “L'alimentazione e l'idratazione, in quanto forme di sostegno vitale e fisiologicamente finalizzate ad alleviare le sofferenze, non possono in alcun caso essere rifiutate dai soggetti interessati” è per Pannella, la seconda “o sospese da chi assiste soggetti non in grado di provvedere a se stessi” per Englaro.

Il paese è alla fame e il problema lo affronta gente che l'unica fame che ha mai conosciuto è quella di potere. La gente soffre e per loro decidono persone per cui la gente s'offre.
Allora per cortesia, visto che non ne esce una col buco nemmeno per sbaglio, almeno fatevi un po' i cazzi vostri, vi assicuro che confronto ad ora, sarà un successo.


Technorati Tags: ,

53 commenti:

Anonimo ha detto...

E' triste vedere come le autorità prendano il controllo della tua vita o morte che sia..da buona cristiana so e credo che nessuno possa decidere della vita di nessuno, ma solo chi la ama e chi le sta più vicino può capire la sofferenza di una figlia intrappolata da 17 lunghi anni nel proprio corpo spero che il destino faccia il suo corso senza inciampare in una burocrazia di parte...e spero che chi pensa di agire nel nome di Dio si renda conto che sta dicendo una grande baggianata..Forza Eluana e chi come lei siamo tutti con te!! grazie Cristiano del bel brano (che fa anche rima)

Anonimo ha detto...

ROMA - Il consiglio dei ministri ha approvato, all'unanimita' ma dopo una lunga discussione, un decreto legge sulla vicenda di Eluana Englaro. Lo si apprende da fonti governative.In nessun caso si potrà sospendere cibo ed idratazione


Io spero proprio che questi cari signori (quelli che hanno approvato il decreto) abbiano dei parenti, dei figli, che vogliano scegliere il proprio destino se nelle condizioni di Eluana e che non possano farlo, grazie a questo decreto e alla prossima Legge assurda sul testamento biologico (cioè non comprendente cibo ed idratazione)
E che soffrano le pene dell'inferno, per anni, senza poter fare nulla
Così come a quelli che hanno votato no alla legge sulla fecondazione assistita (o non sono andati a votare, facendo vincere il no, magari su consiglio dei vescovi che andrebbero incriminati per istigazione alla disobbedienza civile) auguro di ritrovarsi un bisogno di maternità e paternità insopportabile e di scoprirsi sterili e senza la possibilità di andare all'estero a fare viaggi della speranza assurdi
Così forse capiranno cosa sia la carità.
Altro che chiamare omicidio la semplice accettazione del destino (quello che ha ucciso Eluana 17 anni fa e che le macchine hanno interrotto tenendola in vita per quasi 20 anni contro la sua volontà)

Io dono sangue da oltre 20 anni, sono socio Aido, Admo. Non credo di risparmiare energie per far apprezzare a chi mi è vicino (soprattutto i più giovani) la bellezza della vita, anche solo attraverso la mia passione per la pallavolo.
Ho vissuto, come molti, la malattia, la sofferenza di anni e la morte della persona a me più cara senza perdere il senso della vita (anche se sono ovviamente cambiato).
Io stesso non so se userei un'eventuale legge sensata sul testamento biologico

Ma non sono imbecille e egoista.
Capisco che molte persone, soprattutto quelle non sostenute dalla fede o dalla speranza di una vita oltre la morte, non vogliano che il progresso medico li mantenga in vita anche quando, senza lo stesso, sarebbero morte.E costrette ad una vita che è simile a quella di una pianta e senza nessuna speranza.
Costringendo i propri stessi cari ad un patimento continuo nella assistenza senza speranza.
Perchè non dovremmo avere la certezza che la nostra scelta non sarà rispettata, se lo vogliamo ?
Sarebbe come se, fatto testamento, lo Stato dicesse "qualunque cosa tu abbia disposto dei tuoi beni, li incameriamo noi!"
Sapere che, in caso di stato vegetativo e nessuna speranza di ripresa, verrà fatto ciò che NOI abbiamo scelto è talmente logico che non riesco a trovare motivo perchè qualcuno (famigliare, medico, men che meno Stato) possa rubarmi questo diritto.

Sarebbe da parlare anche degli organi informativi che continuano a riportare sempre il pensiero dei vescovi cattolici; come se fossero l'unica autorità morale del mondo (parliamo dei preti pedofili?) o i soli (filosoficamente parlando) ad interrogarsi su vita e morte !!!

Scusate lo sfogo, ma questa cosa mi ha fatto veramente incazzare.

ps : ovvio che in realtà non auguro a nessuno sofferenze. Però, se ci fosse una giustizia terrena, se lo meriterebbero proprio!

Bobby

lost ha detto...

mi spiace doverti dire "io te l'avevo detto" perchè è la frase più odiosa del mondo, ma proprio te l'ho detto che la religione poco ha a che fare con la chiesa e questo è la causa di tutto. Come mai per quanto riguarda gli anticoncezionali non si può andare contro natura e invece per tenere in vita chi non vuole si può opporsi al decorso naturale? Io ho un nervoso e ho sentito dire che certa gente dovrebbe vedderla Eluana, com'è ora e la finirebbe di parlare a vanvera.

piquetitos ha detto...

hai sbloccato bene. anche a me tutta questa curiosità accessoria, al di là dell'attenzione richiesta da famiglie che vivono drammi simili e lottano per i loro diritti, dà il voltastomaco. per non parlare delle strumentalizzazioni.. ma facciamoci i cazzi nostri ci sta tutto.

kappa2 ha detto...

Mi chiedo se abbiamo il diritto di entrare in una vicenda così intima. Penso che il dolore del padre e della famiglia sia un sentimento talmente profondo e che, forse, tutti dovremmo fare un passo indietro.In primis giornali e tv, che stanno perpetrando una sorta di cannibalismo mediatico ormai da mesi. In secondo luogo i politici,che non sanno cosa sia la vergogna e per i quali non ho parole... La Chiesa, che non perde occasione per esprimere il proprio "dissenso" su quasivoglia argomento ( ma il nostro non era un paese laico? ).
Forse anche tutti noi dovremmo restare in silenzio e rispettare la volontà pur tremendamente dolorosa di chi la ama più di ogni atro.

Anonimo ha detto...

Proietti (che sarei io)! Presente.

Mi associo a quello che ha scritto Cruman. E mi associo a quello che ha scritto bobby. Anch'io sono socia aido ed admo. Non ho mai donato organi o midollo, non ancora. Ma spero di farlo, perchè nella vita -ma soprattutto nella salute- io ci Credo. Credo che la vita vada difesa, protetta, alimentata. MA SOLO quando si può definire incontestabilmente VITA! E dato che sul concetto di ciò che è vita e ciò che non lo è, non siamo e non saremo mai d'accordo tutti quanti, allora serve una legge. Una legge che permetta ad ognuno di stabile il confine dove fermarsi, dove sentirsi ancora un essere umano. La legge l'hanno urgentemente varata e l'hanno sbagliata! Perchè l'autodeterminazione promessa è solo un inganno.
Si, decisamente avrebbero dovuto farsi i cazzi loro questa volta. Questi mostri incompetenti!

Se puoi Cruman, scusa anche il mio di sfogo. Oggi è stata davvero una bruttissima giornata e io un profilo su facebook dove andare a sbraitare, non ce l'ho ( e non lo voglio).

simona

Luka ha detto...

"Credo che la vita vada difesa, protetta, alimentata. MA SOLO quando si può definire incontestabilmente VITA!
MA SOLO quando si può definire incontestabilmente VITA!"
..eh già... Solo che allo stato attuale della conoscenza sientifica solo una cosa si può definire INCONTESTABILMENTE: la morte!
Quando non ti cibi più, non respiri più, e sei un blocco freddo e immobile, allora sei INCONTESTABILMENTE M O R T O !
Ma se ti cibi, forse ancora non lo sei no, dolcezza?!
......................
"Io spero proprio che questi cari signori (quelli che hanno approvato il decreto) abbiano dei parenti, dei figli, che vogliano scegliere il proprio destino se nelle condizioni di Eluana e che non possano farlo, grazie a questo decreto e alla prossima Legge assurda sul testamento biologico (cioè non comprendente cibo ed idratazione)
E che soffrano le pene dell'inferno, per anni, senza poter fare nulla" - IO spero che vadano a discutere altrove e non mi stacchino l'alimentazione, se chiedo solo quella per vivere... perchè IO SONO VIVO!
..........................
"Altro che chiamare omicidio la semplice accettazione del destino".. e infatti il destino e la natura ancora la tengono in vita, anche se in una vita a noi poco chiara... Quindi... chiamolo pure OMICIDIO
..............................
"(destino che)le macchine hanno interrotto tenendola in vita per quasi 20 anni contro la sua volontà)"
Ah Anonimo... ma che cazzo dici? Le macchine?.. UN SONDINO CHE LE PORTA L'ALIMNETAZIONE... Hai capito?... e... "contro la sua volontà"... Ma tu hai visto niente di scritto? Ma perchè i suoi amici dicono che mai avrebbe voluto morire? Chi te l'ha detto a te? Il Padre? E le prove? Sveglia.. bimbo.. "Perchè non dovremmo avere la certezza che la nostra scelta non sarà rispettata, se lo vogliamo?".. appunto... niente volontà scritta.. niente distacco dell'alimentazione.. Lo dici anche te!....................................
"Sapere che, in caso di stato vegetativo e nessuna speranza di ripresa"..infatti... non lo sa NESSUNO se ci sia o no una speranza... magari lasciandola stare potremmo scoprire davvero cose nuove in questo campo... Ti da fastidio?.............................
"Mi chiedo se abbiamo il diritto di entrare in una vicenda così intima".. Mi chiedo se abbiamo il diritto di sta zitti di fronte ad un non ripristinabile omicidio.........................
"Si, decisamente avrebbero dovuto farsi i cazzi loro questa volta. Questi mostri incompetenti!"
Quando si tratterà di difendere il iritto alla vita dei tuoi figli e il tuo, spero facciano come dici te.................................
"Ma non sono imbecille e egoista."..Infatti... Occhio che un giorno queste tue sublimi caratteristiche potrebero non essere più tollerate e meritevoli di non-vita.. E se tu diventazzi il nuovo Eluana?

cruman ha detto...

ATTENZIONE:
ho pubblicato il commento precedente primo perchè non ho mai censurato nessuno, secondo perchè credo sia molto indicativo del livello umano di chi l'ha scritto.
Anche se probabilmente è solo un troll, perchè ritengo che al mondo non esista davvero qualcuno che si rivolga alle persone con "dolcezza" e "bimbo". Come nei telefilm americani. :)

PER LUKA:
tutte le opinioni sono ben accette e siamo tutti disposti a discuterle, quando sono poste in maniera "discutibile" e con un minimo di educazione. Visto che mancano entrambi i requisiti, il commento rimarrà lì come una tavola delle veirtà. Beato te che ce l'hai.
Mi dispiace ma se posterai altri commenti con questo tono non verranno pubblicati. Le tue idee mi stanno benissimo, i tuoi modi no.

PER GLI ALTRI:
vi invito a non rispondere sui contenuti finchè non saranno proposti e non imposti.

GRAZIE

cruman

Anonimo ha detto...

ok, mi taccio.
Peccato però, perchè quel "dolcezza" mi aveva scorticato molto i nervi. Ma forse hai ragione tu, sono parole di troll.

simona

cruman ha detto...

grazie simona, ti capisco, ma lo scopo dei troll è proprio quello.

Anonimo ha detto...

scusa Cruman ho letto ciò che hai scritto ma non ce la fo.... ho scritto il primo commento.... chiedo a luka solo una cosa..premessa:ti auguro sempre il meglio per tutta la tua vita e di non provare mai ciò che prova questa donna o la sua famiglia.
Domanda 1: se ti trovassi al posto di questa donna senza descrivere lo strazio che subisce 24 ore al giorno ( ho sentito gente chiedere di voler morire per malanni minori) come reagiresti?
Domanda 2: sei padre? se non lo sei immagina un figlio in questo strazio e pensa come starebbe meglio in un altra dimensione, (perchè penso che tutti almeno un minimo crediamo che ci sia un aldilà) come reagiresti?
Domanda 3: lo chiedo a te vorrei sentire il tuo parere.. com'è possibile che la nostra adorata Chiesa sia contro la scienza ma non permette al Signore di compiere il Suo destino facendo morire e chiamando a se un'anima tenendola in vita con delle macchine ( o sondini o quel che l'è) proprio guarda un po.. ideate dalla scienza!! che ne pensi? perchè sappiamo tutti che quest'ultima legge fatta in fretta e furia non è stata fatta per difendere una vita ma per tenersi buona un'istituzione!! mamma mia .. mi vengono i brividi..

Luka ha detto...

Questa sera, ancora più di della scorsa notte, vorrei essere un troll.. per distingurmi da questi "uomini" che stanno uccidento Eluana.. e vorrei essere incluso anche tra i "mostri incompetenti" di simona, infatti "scortico" pure i nervi.. no?!
Quando di fronte alla morte di una persona, semplicemente VIVA, viva come me, te, simona, anonimo, lost e tutti gli altri, noi stiamo qui a sollazzarci innalzandoci a livelli superiori rispetto ad altri solo perchè di diversa fede politica, fregandocene del vero dramma.. allora non mi vergogno di mostrare il mio livello umano..
Mi viene in mente un vecchio film dove una giunta comunale si da tanto da fare per commemorare un caduto di guerra, facendogli anche una statua, con un fervore tale che.. quando inaspettatamente ritorna, e non rispecchia quell'alone di superuomo che gli avevano attribuito, fanno finta di non vederlo.. lo ignorano, lo scansano... preferiscono continuare a parlare del "immaginario" eroe che si erano artificialmente creati..
Cosi Eluana.. lei sta morendo e di cosa parliamo noi? del diritto o no di un colore politico ad intervenire.. di equazioni.. (ma se quello si allora la fecondazione assistita no...ecc..)
Ma se un vosto figlio avesse un incidente, lo lascereste li a morire discutendo se è morale che la fiat lucri sulla costruzione dell'ambulanza che è venuta a salvare vostro figlio?
Bè.. nel caso vi fosse sfuggito...
Eluana stà morendo perchè la Cassazione ha sentenziato che "dove c'è una manifesta volontà di una persona e uno stato vegetativo permanente irreversibile, allora le si può staccare l'alimentazione"
Ma.. fino a prova contraria, se mi contestano un bollo auto e non posso dimostrare di averlo già pagato esibendo una prova scritta, allora la mia parola non conta nulla.. perchè nel caso di Eluana non serve una prova scritta? Perchè basta la parola di un uomo che evidentemente non può essere completamente lucido? Dove è la sua manifesta volontà? E anche se il suo stato vegetativo fosse permanente, e non lo sappiamo, perchè di casi come il suo non ne esistono altri... ma perchè bisogna anche spegnere quel diverso stato di vita? Perchè non lasciamo le cose nelle mani della natura? A chi da fastidio? A quale colore politico deve cedere la propria vita?
E poi, che ne sappiamo in fondo del cervello umano? Ci dicono che ormai lei è irrecuperabile perchè la parte frontale del suo cervello, la parte cognitiva, quella della personalità, si sia atrofizzata.. Ma che ne sappiamo cosa stà succedendo in quel cranio? Fate una semplice ricerca su internet, le "verità" non le ho solo io, sono molto publiche.. e vedrete che il cervello ha la capacità di rigenerarsi, di ricostruire quel che ha perso. E poi, perchè dovrebbe tornare come prima? Quale è il livello "incontestabile" che noi definiamo vita? Che il sig. Rossi che vive nel polmone d'acciaio è meno vivo di Del Pietro? e il Sig. Verdi, malato manifesto di aids, è meno vivo di Cristina del GF? e io, a 39 anni.. sono meno vivo di voi 18enni?
Un Consiglio.. ripassiamoci tutti le teorie della razza pura, le atrocità del nazismo, e vediamo se non stiamo aprendo la porta a fantasmi terribili..
Non sono stato educato? Ho insultato qualcuno? non mi pare.. non mi avrebbero preso neanche al GF con i mio livello di maleducazione.. ma la cosa è anche soggettiva.. non voglio ferire nessuno, ma se è servito per scuotere qualcuno..
Purtroppo possiamo solo "gridare nel deserto"... qui, e su altri blog, ma non in faccia ai veri assassini, "Beppino e I Volontari".. triste banda bassotti di assassini... e una distorta visione di tutela dei propri diritti..
E io, se servisse, vorrei essere ancora più troll, un bel trollone a strisce destre-sinistre, un enorme veltroscuniano troll.. se servisse a salvare la vita di Eluana...

cruman ha detto...

grazie per aver ridimensionato i toni. ti rispondo velocemente perchè ora sono un po' di fretta, devo andare a sollazzarmi ed elevarmi al di sopra degli altri per dare una mano a una persona in difficoltà.
però ti butto lì un paio di cose veloci, magari poi le chiarisco meglio lunedi.

cosa numero A: mai parlato di politica, ne hai parlato tu. e comunque la politica non deve entrare nella vita privata delle persone.

cosa numero B: non vedo perchè tu debba giudicare il padre di eluana "non lucido", è una tua presupponente supposizione. e non capisco perchè non dovremmo fidarci di quello che dice il padre riguardo eluana e dovremmo fidarci di quello che dici tu.

cosa numero C: non è la natura che ha deciso di tenere in vita eluana, se così fosse vorrei sapere dove si coltivano i sondini (e tutto il resto, perchè non è solo quello).

cosa numero D: perchè tanto fervore? perchè dicono tutti "qualsiasi cosa per salvarla"? tu ci fai un giro negli ospedali a vedere i bambini di 8 anni che muoiono di cancro? praticamente abbandonati perchè di famiglie povere? quelli chiedono aiuto lo GRIDANO che vogliono vivere. io non ho sentito nessuno di voi sostenitori della vita urlare che bisogna fare qualsiasi cosa per salvarli. e così quelli che denunciano la mafia e vengono condannati a morte e un sacco di altra gente dimenticata da tutti. gli eroi non urlano.

cosa numero E: ok magari eluana è persino cosciente. magari sente ciò che le succede intorno. è successo anche questo. pensa...sente e capisce ma non può fare niente. e così per 17 anni. come chiuso in una bara. pensa...immaginalo...immaginati in questa situazione. pensa se magari ha un dolore. gli fa male una cosa. la milza, una costola, una piaga da decubito. un dolore continuo e persistente. ma non può dirlo e nessuno se ne accorge. così da 17 anni.
prova a pensare. secondo te è più probabile che abbia ragione il padre o tu? che sostieni di avere la verità. hai detto "non ce l'ho solo io la verità"

pensa un po' anche ai vari personaggi della storia che sostenevano di avere la verità

pensa...altro che troll.

ciao

cruman ha detto...

ah scusa l'altro tuo commento col link non l'ho postato perchè quel link non mi si apre. e prima di pubblicarlo vorrei vederlo.

si sa mai che è un porno ;)

Luka ha detto...

Ho avuto mia madre in punto di morte.. i medici ci dissero che non sapevano più cosa fare e che probabilmente sarebbe morta..
Solo la testardaggine di mia sorella, più forte di me, la portò a conoscere una clinica privata di Roma dove la presero in carico e applicarono su di lei delle cure sperimentali, forse anche illegali...
Ma mia madre guarì.. contro tutto e tutti.. Ma soprattutto contro chi diceva che era già morta...
Tranquillo.. so di che parlo..
La politica traspare nei commenti di diverse persone.. chi sono sennò quelli che:"La legge l'hanno urgentemente varata e l'hanno sbagliata!" ecc ecc?
Anche io ho le mie simpatie, ma ora non c'entrano.. esemplare il comportamento di Celentano..
Perchè dico che il padre di Eluana non è lucido? Perchè la sofferenza segna e l'amore per una figlia può rendere non obiettivi.. può sembrare amore togliere la figlia da quello stato ma non sappiamo cosa ne pensi davvero lei e cmq acqua e cibo non sono accanimento terapeutico.. come lo spieghi che in tempi recenti ha ricominciato ad avere le mestruazioni? Perchè il corpo non si lascia andare? perchè ha una sua stabilità con una specie di miglioramento? E se non ci nutriamo.. non moriamo tutti? e allora siamo già tutti Eluane? Lei è solo alimentata, non subisce altri trattamenti..
(per Anonimo: è solo cibo e acqua, probabilmente un po flebo e un pò razione tipo quella degli astronauti, che la tiene in vita.. non la chiesa, non la scienza.. Veramente.. Informati!)
E comunque non nego il mio disprezzo per il padre.. La figlia non mostra segni di sofferenza, lo dicono anche i medici.. avrebbe un bel gruppo di suore che la amano per qul che è e gliela curano.. Perchè è da oltre 10 anni che vuole farla morire?
Ma forse la sofferenza porta anche alla pazzia... e con anche la mmma di Eluana in gravissimo stato per via del tumore.. mi fa pena.. Disprezzo e pena..
Cmq non dico cose mie... ho cercato e letto tutto quello che è in rete e sono per la vita.. tutti possiamo documentarci..e ti assicuro che è sconvolgente... non ci ho dormito recentemente.. Credi che non vvorrei averne mai sentito parlare? Credi che non abbia il rammarico di non essermi informato prima? Non avrei potuto fare niente, ma forse almeno andarle a trovare..
Eroe? non sono un eroe.. sono solo un casualmente consapevole dell'esistenza di Eluana.. e grido perchè non so fare l'eroe.. non ho cure miracolose per i bambini e non penso che il mondo lo debba portare sulle spalle io..
Ma a tacere su Eluana secondo il principio NO-aiuti-mezzo-mondo-NO-parli-di Eluana non ci stò. Non sono perfetto, anzi.. se mai esiste una media della dignità umana ne sono l'incarnazione.. Ma lasciar morire Eluana non aiuta ne lei ne nessuno... Non sono un eroe, non so fare l'eroe, e non so tenermi dentro la rabbia per Eluana... per questo mi infervoro e grido..
Datemi un contatto per raggiungere il padre e tanto dirò anche a lui..
Punto E)Non ne ricordo il nome, ma chiedi a quel militare che nel Cossovo ha perso le gambe per salvare una vita... ci ha messo diversi anni ma è tornato recentemente in servizio, sorridente e ansioso di lavorare..
Si chiama "adattamento", "farsene una ragione".. Chiediamogli cosa si prova per un giovanotto forte e con tanti sogni finire su una sedia a rotelle... quanto avrà pianto e quanto si sarà sentito male..
Ma poi si supera la situazione, si impara a convivere e la carrovzzella diventa parte accettata di te..
Chiedilo anche a chi vive in un polmone d'acciaio, a chi lotta con la SLA, ad un tetraplegico... vogliono tutti morire? E gli altri 1500-2000 nelle condizioni di Eluana.. che dicono? Perchè di Beppino ce n'è solo uno?
Eluana non può gridare, ma nel dubbio la uccidiamo?.. Chiediamolo ai suoi amici... perchè nessuno di loro vuole vederla morire?
Non è la MIA verità.. è una verità pubblica..
Ripeto: non ce l'ho solo io la verita... ce l'avrebbe chiunque si informasse..
Una domanda: ma perchè non esistono foto della Eluana di oggi?
Perchè il padre ci mostra un'Eluana che non c'è più? Perchè ci nega la visione della vera Eluana, quella di oggi?
Come il militare di prima, che non è più quello che correva ma è quello con due ruote, e come ti direbbe lui:"se ami me devi amare anche la mia carrozzella", perchè a noi è vietato persino vedere la vera Eluana?
Perchè perquisiscono chi entra che non porti neanche un misero cellulare con fotocamera?
Ma fatecela vedere no.. non solo a Napolitano e Berlusconi, ma a tutti noi... E che, se la vedessimo davvero tanto brutta a e sofferente, non vorremmo che smettesse subito di soffrire?
Cosa c'è che non possiamo vedere?
Un'eluana serena e tranquilla? Domando eh...
Il link è attinente.. te la ricordi Terry Schiavo? Se vuoi star male, leggilo... se voui far riflettere, publicalo qua..
PS: per aiutare chi soffre non ci si eleva mai... ci si abbassa anche sotto a lui per sostenerlo.. Da ammirare chi lo fa..

cruman ha detto...

be' vedo che fai molte domande, ho visto questo, ricordi quello...forse pensi di parlare con chi vive tranquillo seduto dietro un blog. se sapessi anche solo perchè questo blog esiste useresti un tono meno presupponente.

come continui a presupporre che il padre di eluana non sia lucido. tu fai solo congetture, la realtà è che TU NON SAI se lui sia lucido o no. a sentir parlare te e lui, ti assicuro che lui sembra più lucido di te. ma nemmeno io lo so se è lucido o no, ma almeno non lo dico.

non hai risposto a diverse delle mie domande. come quella sulla natura per esempio.

l'esempio del militare del kossovo non mi sembra affatto attinente.

quando parlavo di eroi non mi riferivo a te.

e continui a fare congetture che non sono migliori delle congetture di chi non la pensa come te. sono altre congetture. è questo che vorrei capissi. ed è questo di cui ho parlato io. non di eutanasia, non di religione. del fatto che nessuno può sapere davvero le cose e parlano tutti. anche di cose che non li riguardano.

altra cosa. io non ho fatto l'equazione "se non aiuti gli altri non aiuti nemmeno eluana" l'hai fatta tu!
io ho detto questo o vorrei mi capissi: se a nessuno interessa niente di chi URLA che vuole vivere e non ci riesce, il fatto che a tutti interessi tantissimo la vita di una persona che forse non vuole vivere (o forse si, ma non lo sai), I MOTIVI per cui ci si scatena, non sono quelli sbandierati, e cioè di difendere la vita, perchè se no la difenderesti sempre. allora dico solo che ci sono altri motivi, probabilmente proprio politici, proprio quelli di cui hai accusato qualcuno qui. e da qui, guarda, non si scappa. tutti si sono già dimenticati dei bambini di gaza, ma anche quelli avevano un aspetto politico. chi non ce l'ha, muore.
è questo quello che contesto io.
se ci fai caso io non ho preso posizione sull'eutanasia, ma sulla presupponenza di chi pretende di avere la verità su cose che NON PUO' SAPERE. convinciti di questo.
anzi, l'hai detto tu stesso: non possiamo sapere tutto sul cervello, su cosa voleva eluana eccetera eccetera...quindi non puoi saperle NEMMENO TU, quindi forse non è nemmeno come dici tu. ci hai pensato?
hai considerato la possibilità di sbagliarti?

hai detto dei medici che hanno dato per spacciata tua madre e non era vero...però ti fidi ciecamente dei medici che dicono che eluana non soffre...perchè? perchè ti interessa credere a questi e non agli altri. anche tu segui degli interessi, non la difesa della vita. è matematico e da qui non si scappa. forse quei medici si sbagliano, come quelli per tua madre (sono contento che sia guarita). ma per te quello è vangelo...tua sorella non ci ha creduto e ha fatto bene.
io dico solo questo...visto che nessuno può sapere niente di certo, l'unica cosa sensata è affidarsi alla famiglia. come l'uomo ha sempre fatto in tutta la sua storia.

mi spiace ma anche tu fai solo congetture e ti immischi in cose che NON PUOI sapere, come non posso saperle io.

se tu dovessi fare questa scelta "preferisco vivere 20 anni sepolto vivo e avere la possibilità di guarire piuttosto di essere lasciato andare" ok, dillo e ti auguro di non dover mai averne bisogno. ma non puoi imporre la tua posizione nei confronti della TUA vita a tutti gli altri.

cruman ha detto...

a proposito di ricordi questo e quello...vorrei ricordati wellby, come vedi non sono tutti della tua opinione riguardo la vita vegetativa. sicuramente per te lui è un pazzo...ma per lui lo sarai tu. rispetto.

cruman ha detto...

ah e il discorso delle foto è molto semplice. la gente è talmente morbosa e sciacalla che se le vende. e sai benissimo che è così. ma tu dici che è perchè non vuol far vedere che sta bene.
la verità ce l'hai tu, quindi è inutile che parlo.

Luka ha detto...

Ma per tono presupponente intendi che credo di sapere tutto? Ti sbagli.. massimo rispetto per chi come te gestisce un blog con chissà quanti me...
Non faccio congetture.. solo citazioni. E comunque di fondo c'è una verità ineccepibile.. tra pochi giorni Eluana Smetterà di respirare e vivere.. Solo allora sarà morta.
Il padre? Per me non è lucido.. è una mia opinione.. E in fondo non mi importa.. ma non approvo quello che fa.. è un omicidio, neanche eutanasia, visto che non soffre.. e qui nessuno mi puo contraddire.
Sembra più lucido di me? E va bene.. ma io riattaccherei immediatamente l'alimentazione e poi tornerebbe dalle suore.. poi parliamo di leggi e eutanasia.. ma lasciamola morire da sola..
Ti ripeto.. non è la natura che la vuole morta.. anche te se non ti alimenti muori... e dopo dci che è la natura?
Siamo precisi.. L'incidente la ridotta in quello stato, la natura ce la tiene in quello stato, il cibo alimenta il suo corpo, noi non sappiamo niente di chi ora è Eluana, la scienza non da risposte sufficienti, ma il padre sta assassinando la Eluana che lui crede di conoscere.
L'esempio del militare è attinente, lui non piange più per quel che era ma ha imparato a vivere quel che è ora senza soffrire, Eluana dopo 17 anni potrebbe aver imparato a vivere la sua nuova dimensione, in un modo a noi sconosciuto ma non meno soddisfacente.. Leggi alcune esperienze di chi si è risvegliato e vedrai che il nostro essere ha capacità di vivere insospettabili.
Hai presente quando sogni?
E comunque, l'unica cosa sicura è che da morta non vivrà più in nessn modo, e noi non abbiamo nessun diritto di togliere l'alimentazione ad un corpo che ancora la richiede e assimila tutta.
Certo che considero la possibilità di sbagliare... che ne sappiamo noi di cosa succede dentro Eluana? Ma proprio per via di questi dubbi, cerco tutti gli spunti possibili per sostenere la legittimità di alimentare Eluana.
Bada.. non direi lo stesso se lei avesse espresso una dichiarazione scritta o se fosse attaccata a macchine che la tenessero forzatamante in vita.. ma definire l'alimentazione "accanimento terapeutico", come fece il padre a Radio24 il 10 luglio 08 è profondamente criminale e immorale.
Eluana non soffre, l'ha detto il padre, i dottori e anche il capo dello staff di assassini.. non lo dico io. Lo dicono loro e si condannano da soli.
E lo dicono anche quelli che sono riusciti a vederla come la moglie di militare che è morto in un caso simile (ma non mi ricordo chi è) che è stata intervistata giovedi a pranzo sul TG5.. E comunque la mancanza di immagini non si puo spiegare come dici te, sarebbe come non usare prove a favore in caso di condanna di furto solo per non esporle alla morbosità dei media..
No foto di Eluana sofferente=No Eluana sofferente..
Non faccio congetture.. primo: cerco riscontri.. secondo: ragiono come possono fare tutti... terzo: nel dubbio opto per continuare ad alimentarla, aspettando di capire quelle cose che ora non posso, nessuno può, capire.
"se tu dovessi fare questa scelta "preferisco vivere 20 anni sepolto vivo e avere la possibilità di guarire piuttosto di essere lasciato andare""... NO, non ci sto se si può dimostrare che soffro, SI, nel dubbio, SI assolutamente se fossi come Eluana.
Ma soprattutto MAI accetterei che la decisione la prendesse qualcun altro, da mio padre alla cassazione, senza avere una MIA DICHIARAZIONE SCRITTA
Mi spiace... ma nel dubbio preferisco vivere...
Welby ha lottato fino alla fine, non si è mai arreso, e la sua situazione era molto più dolorosa di quella di Eluana.. e comunque qui non è un caso di eutanasia.
"L'eutanasia - letteralmente buona morte (dal greco ευθανασία, composta da ευ-, bene e θανατος, morte) - è la pratica che consiste nel procurare la morte nel modo più indolore, rapido e incruento possibile a un essere umano (o ad un animale) affetto da una malattia inguaribile ed allo scopo di porre fine alla sua sofferenza."
Ma Eluana fin'ora non soffriva, e farla morire per sete non è "procurare la morte nel modo più indolore, rapido e incruento possibile"
E se alla fine morirà fra atroci sofferenze, e infatti hanno già previsto massicce dosi di calmanti e simili, non sarà per una sua congenita sofferenza, ma solo per un deliberato atto di omicidio
E non sono mie congetture... nel dubbio, lasciamola alimentarsi(e bada che non dico "lasciamola vivere".. quello per ora è solo una
conseguenza dell'alimentazione)

Luka ha detto...

"Se Eluana Englaro potesse parlare direbbe..." non toglietemi il cibo..

Luka ha detto...

Piergiorgio Welby
Mi sono sbagliato prima e ho confuso Welby con Luca Coscioni..
Ho appena riletto la sua storia e non è affatto vero che lo giudico un pazzo, anzi, lo rispetto..
Non posso dire se anche io avrei fatto la sua scelta, magari è questione di prospettive e nessuno di noi può prevedere cosa vorrà tra uno, dieci anni..
Questo è anche il grosso limite del testamento biologico.. Lo firmi, e poi passano gli anni, cambiano le situazioni e forse, in un momento critico della tua vita, ti ritrovi vincolato da un documento che non condividi più.. e magari non sei più in condizioni di esprimerti..
Welby, e poi anche Coscioni, che rifiutò di essere attaccato ad una macchina, fecero le loro scelte, che meritano il massimo rispetto..
Non li considero pazzi, davvero.. Ogni volta che salgo in moto potrei diventare uno di loro.. che farei in quelle situazioni?
Ma Eluana non è un caso simile.. lei non ha lasciato niente di scritto e anche di verbale è molto dubbio.. e ora non è in grado di dirci cosa vuole..
Possiamo solo osservarla e fare delle considerazioni.. non soffre, non dipende da macchine, chiede solo di essere alimentata, cosa che avviene per comodità attraverso un sondino, ma che potrebbe avvenire anche attraverso del cibo somministrato con un cuccchiaio, visto che ha ancora la capacità di deglutttire..
Welby e Coscioni chiesero esplicitamente di essere lasciati morire... diamo la stessa posibilità anche a Eluana.. Ma non attraverso la sospensione dell'alimentazione, in quella maniera non è la natura che segue il suo corso, ma siamo noi ad uccidderla.

@tonito ha detto...

Caro Cruman, mi sa che stai perdendo tempo... Vedi, io penso che l'intergralismo, sia esso ideologico, religioso, o altro, sia proprio questo: il credere di essere in possesso della verità. Il che ti pone su un altro piano rispetto agli altri.Credo che il "non avere dubbi" sia molto pericoloso.Continua così.

Anonimo ha detto...

sono daccordo con cruman

anonimo ha detto...

io ho veramente vissuto da vicino la tragedia della sla e ho sentito implorare di morire, non dico altro.
Cruman, il tuo interlocutore passa troppe notti insonni e ciò non fa affatto bene, a proposito di lucidità. Ci vorrebbe una bella dormita e forse i concetti sarebbero meno nebulosi.

cruman ha detto...

luka, potrei rispondere a tutto quello che hai detto, mostrarti altre incongruenze e vuoti logici, ma non credo serva molto.

come hai notato io non ho preso posizione sul giusto o non giusto staccare la spina. ho parlato nel post della morbosità tutta italiana e qui con te dei miei dubbi.

e questi continuo ad avere, dubbi perchè alcune cose non possiamo saperle, nè io nè te nè nessun altro. l'unica che può saperlo non può dirci niente.

tu invece sembri sicuro di tutto e, ammetto un po' anche per questo, non mi hai tolto nessun dubbio, nè più nè meno di quelli che non la pensano come te. è vero, io non la penso come te, ma non sono affatto convinto che ciò che penso io sia "verità". nessuno può esserlo...purtroppo a questo mondo spesso si è costretti a scegliere il minore dei mali...e sì, a volte può capitare che il minore dei mali sia la morte, ma può capitare anche di sbagliarsi. i cimiteri sono pieni di errori. si dovrebbe imparare anche da quelli.

trovo la vicenda in sè terribile, come tante altre di cui non parla nessuno.

io ti ringrazio per aver esposto le tue idee con rispetto, ma credo che a questo punto, almeno per me, non abbia senso continuare a discutere. io ho capito quello che sostieni.

ovvio che se qualcun altro vuole continuare a scambiare idee con te è liberissimo di farlo.

grazie

cruman

cruman ha detto...

anonimo, servirebbe anche a me dormire un po'

Anonimo ha detto...

l'anonimo del primo commento non è lo stesso che chiede al luka il riposo .. io sono quella del primo. E sono abbastanza riposata:) Forse mi son spiegata male.. rileggendo i commenti.. ma tempo fa mi arrivò una richiesta per firmare una petizione relativa all'argomento di Eluana, io non firmai perchè non me la sentivo di prendere una decisione in merito, spiegando che non trovandomi nella situazione e valutando le due ipotesi non potevo permettermi di firmare qualcosa che faccia decidere della vita di qualcuno.. Ciò di cui sono convinta è che si è fatto un caso politico di tutto ciò e ribadisco che quest'ultima legge è stata fatta solo per accontentare qualcuno, abominevole!saluti!

Luka ha detto...

La vita è fatta di scelte, non possiamo permetterci sempre di rimanere neutrali.. Anche Ponzio Pilato se ne lavò la mani in una certa occasione, ma non è certo ricordato come un buon esempio..
Il minore dei mali è quello che ci permette di prendere ulteriori dicisioni.. Continuare ad alimentarla permetteva di valutare meglio la cosa..
Farla morire di sete è una decisione ormai irreversibile.. in quale caso avremmo pututo valutare meglio la situazione?
Essere schierati con la vita non risponde a tutti i dubbi, ma lascia la porta aperta a future risposte..
Ma ora che Eluana stà morendo.. come potremo rimediare ad un eventuale errore?
Non sono io che ho tutte le risposte, è chi la uccide che ritiene di non aver più un dubbio. Noi non possiamo non decidere da che parte stiamo?... Ma i fautori della morte di Eluana hanno deciso chiaramente! Anche io sono fermamente schierato con chi la vorrebbe ancora alimentata
Stò con Berlusconi, sto con la Binetti e Celentano.. No a Veltroni, Napolitano e Fini..
NO alla Cassazione che dichiara che una donna in jeans non possa essere violentata (e se le punti muna pistola?)?!!.., che due volte ritiene non motivata la presunta dichiarazione di voler morire di Eluana ma la terza volta si, senza ulteriori prove..
Neanche un gatto faremmo morire di fame e sete... senza alcun dubbio, con la assoluta certezza di non sbagliare.. e Eluana si?
Non so se è chiaro... ma ELUANA STA' MORENDO DI FAME E SETE! Ti domandi ancora se QUESTO (questo singolo e unico fatto) E' GIUSTO?
Cmq.. non vale più la pena di parlarne.. ormai C'E'CHI HA DECISO!
Ah... chi è l'integralista? Chi voleva continuare a cibarla o chi la stà uccidendo di FAME e SETE? L'itegralismo ha sempre prodotto morte.. e infatti..
Ah.. guarda che il rispetto per Welby non esclude quello per chi non la pensa come lui.. Uno ha chiesto di morire per via della SLA? Rispettalo.. Altri non l'hanno chiesto.. Rispettali.. Dov'è la PROVA DOCUMENTABILE che Eluana ha chisto di morire?
"Verba volant, scripta manent"
Basta... NO ai bambini che muoino di fame e sete... NO ad Eluana che muore di fame e sete.. ASSASSINI i genitori di Eleonora, bimba di sedici mesi appena, fatta morire di fame e stenti a Bari nel 2005 e condannati DA TUTTI a trent'anni - http://antoniomurzio.leonardo.it/blog/morire_di_fame_a_sedici_mesi.html - http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=105158 -
ASSASSINO Beppino Englaro!
..Senza se e senza ma.. e senza dubbi! Chiudo.

Stefy ha detto...

Trovo abominevole che siano un tribunale o un' istituzione nelle persone che le rappresentano a decidere se una persona debba continuare a vegetare in un letto o possa trovare la pace eterna, penso sia orribile che davanti ad una situazione del genere il vaticano esulti e un presidente del consiglio dia del rimbambito a quello della repubblica e faccia fare una ricerca d'opinioni chiedendo ad un campione di italiani cosa ne pensino di una faccenda che a mio parere dovrebbe invece veder prevalere proprio quella privacy tanto invocata e mi auguro se dovessi mai trovarmi nella medesima situazione di Eluana che ci sia qualcuno vicino a me che mi ami a tal punto da proteggere con tanto fervore la mia dignità di persona prima ancora del mio diritto alla vita.

cruman ha detto...

luka, io non ho detto che sono neutrale, ho detto che non la penso come te. con la sola differenza che non sono convinto di avere la verità.

mi sembra che chiacchieri molto e ascolti poco, quindi per favore piantala di appellare la gente con epiteti e piantala di ripetere le stesse cose. ho cercato di relazionarmi educatamente con te, ma vedo che non serve a niente. quindi per cortesia, abbiamo capito le tue ragioni, ora basta insultare chi non la pensa come te.

sei parte, come tutti noi di questa macchina, che lascia morire i bambini di fame anche se, volendo, potrebbe fare qualcosa. tu hai deciso di votarti a quest'unica causa e ti fa onore. ma non è insultando la gente che puoi sostenerla.

fra l'altro, questo è proprio il posto sbagliato se vuoi diffondere la tua "verità". visto che bene che vada, leggeranno in 30 persone. cerca un posto più popoloso, troverai molta più gente da insultare.

adieu

Luka ha detto...

Lettera di Pietro Crisafulli, padre di Salvatore Crisafulli uscito dal coma dopo 2 anni
http://cdv.splinder.com/post/19776709/Lettera+di+Pietro+Crisafulli%2C+

cruman ha detto...

luka, ho capito che ci ritieni degli esseri inferiori, ma ti assicuro che siamo in grado anche noi di trovare le informazioni. e la stampa è già abbastanza di parte senza che ti ci metti anche tu.

se no mi dai la tua mail e io comincio a mandarti tutto il materiale che smentisce le tue teorie.

un po' di ritegno per cortesia

cruman ha detto...

luka non pubblico la tua mail, ovviamente, la mia era una provocazione.

allora visto che dici che non fanno vedere eluana se no ci si accorge che sta bene leggi qui

http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/cronaca/eluana-englaro-3/eluana-englaro-3/eluana-englaro-3.html

vista più di un mese fa da Tondo che ribadisce:

"Presidente, io l'ho vista dopo Natale, guarda che è messa molto male. Non sono vere le notizie che girano, ti fanno dire cose sbagliate. Al posto del padre, avrei fatto esattamente lo stesso".

al sig. berlusconi tanto interessato al caso che non vuole andarla a vedere.

Luka ha detto...

OK, Eluana è in condizioni pietose da due mesi.. probabilmente non è vero che non soffre.. e il padre si capisce che amandola non ce la fa più a vederla così... Ma la domanda è: la volontà di porre fine alla sua vita c'è dal 1996-97.. Prendendo per buone le motivazioni di Beppino, è possibile allora che sia in tali critiche condizioni da più di dodici anni?
E perchè il Sig. Pietro Crisafulli ha rivelato quello di cui hai nel link? (tra l'altro suo figlio si è svegliato dopo due anni, smentendo tutti gli studi scientifici che dicono che dopo un anno si è irreversibile.. e se li avesse smentiti anche Eluana?)
Assolutamente non voglio insultare le persone, ma le domande credo che siano legittime.
Come quest'ultima.. Perchè solo ieri Beppino, in un'intervista ad una tv spagnola, si è ricordato di aver chisto aiuto nel 2004 a Berlusconi? E perchè non ha mostrato alcuna prova di aver spedito quella lettera? E' lui che deve dimostrare di averla spedita o il governo di non averla ricevuta?
E perchè poi non l'ha chiesto anche a Prodi, magari approfittando anche del momento propizio che si era determinato per il caso di Welby?
Sono domande.. Beppino non è un eroe, come leggo in tanti altri forum, (e a quelli non rispondo, non lo meritano) ma un uomo che non da risposte... E non ne ha il diritto.. ormai Eluana è un pò sorella a tutti noi e lui non è Dio in terra con il potere di dare la vita o la morte..
Ah.. Berlusconi è uno sciacallo come Veltroni.. speravo solo che dal suo tavolo pieno di interessi personali ne cadesse uno con su la vera volontà di fermare il distacco dell'alimentazione di Eluana.. se ci teneva, la situazione l'affrontava già mesi fa..
Come Veltroni, i DS cattolici e i Radicali.. tutti approfittatori..
Ma se da qualcuno di lovo veniva una scorreggia che cmq continava ad alimentare Eluana, allora, per Eluana, stavo con loro..
(ribadisco: parlo di alimentazione, non di tenerla in vita.. a quello forse poteva pensare DIO e la natura.. ma visto che Beppino si è sentito più amorevole di DIO..)

Luka ha detto...

Eluana è morta.. che altro dire? Che al prossimo caso tapperemo il naso definendo la respirazione "accanimento terapeutico"?
Non lo so.. ora è stata chiesta l'immediata autopsia per determinare la vera causa della morte..
Ricordo che una condizione dello staff per aiutare Beppino a sospendere l'alimentazione era la concessione alla autopsia e lo studio del cervello di Eluana.. In altre parole, Io (il capo dello staff) ti aiuto a "liberare" Eluana, ma il cervello poi è il mio..
Devinire Beppino un assassino è sbagliato? No, però solo in quello stato di diritto che non richiede le prove di una dichiarazione, che assolve chi non paga le tasse solo sulla base di un "ma guarda che io le ho pagate", dove "Scripta volant, Verbo manent"...
Un paese dove nel dubbio si prende la decisione che non consente ripensamenti, dove a scegliere tra la vita e la morte si sceglie la morte.
Ma soprattutto in un paese dove una persona morente è solo una scusa per azzannarsi politicamente, dove le ideologie dimenticano gli uomini.. dove ci si sente giustificati da alcuni dubbi per non decidere..
Ma in un paese civile Beppino è un assassino, e chi non si ferma ad un incidente solo perchè ha dubbi se saprà cosa fare, è condannato per omissione di soccorso.
Poi potremo chiederci perchè Terry schiavo visse tredici giorni, e lei tre, perchè solo oggi a pranzo la situazione di Eluana era stabile e poi è crollata all'improvviso.. ma a che serve?
Almeno imparassimo qualcosa.. imparassimo a riconoscere il prossimo "Beppino" per quello che è.. un assassino.

cruman ha detto...

luka, almeno adesso un po' di silenzio, però davvero. basta.

anonimo ha detto...

scusa ma non posso tacere non sopporto chi fa citazioni che nemmeno capisce, si dice verba manent e non verbo, dato che verba è il plurale neutro e significa parole e non verbo, nella tristezza generale è stata una ventata d'ilarità.

Pippo ha detto...

Caro Cruman
Come al solito complimenti. Tuttavia permettimi di correggerti:
secondo Solone (quello dello scorlone), in base alle più corrette traduzioni dal greco antico del grecista della nostra squadra di Rugby l’espressione corretta del noto proverbio è: "chi è causa del suo mal pianga nel cesso".
Caso Eluana: stiamo facendo in tutto il mondo la solita figura dell’Italiano DOC: pietosa.
Poveretta! Chi può e vuole preghi per lei, chi non può o non vuole le porti almeno rispetto e tutti quanti si adoperino perché non succeda mai più una, in tutti i sensi, vergogna del genere.
Mi sia consentita una domanda: il super duce dei palestinesi Jasser Arafat è stato tenuto in stato “vitale” post mortem fino a quando non è stata realizzata l’opportuna ripartizione della sua esorbitante dotazione di quattrini sottratti al popolo palestinese per compensare più che le sue prestazioni politiche le sue aspirazioni finanziarie
Nel caso non si fossero ancora messi d’accordo sulle suddette operazioni distributive avremmo ancora, a tutt’oggi, il previlegio di annoverare tra noi mortsli il suddetto personaggio opportunamente tenuto in vita con gli oramai divenuti usuali accorgimenti ?

cruman ha detto...

se è per questo ce n'erano molte di inesattezze (tanto che ho pensato non fosse italiano) ma credo siano dovute all'eccessiva agitazione. boh

cruman ha detto...

pippo a me sono venute molte simili domande ma ho evitato di porle, perchè abbiamo già abbastanza domande da porci e di quelli non si butta via niente.

riporto una lettera di Marco Cattaneo, direttore di Le Scienze, indirizzata al ministro Sacconi:

“Sa, signor ministro, non molto più tardi di un anno fa, nelle ultime dolorose settimane della sua esistenza, mio padre, malato terminale di cancro al pancreas con metastasi al fegato aveva una pancia così gonfia che un giorno sì e un giorno no i sanitari intervenivano con la paracentesi per eliminare i liquidi organici che andavano accumulandosi nell’addome.

Nei suoi ultimi giorni – uomo di un metro e ottanta ridotto a un sacco di pelle e ossa di nemmeno cinquanta chili – non aveva più la forza di alzarsi da solo dal letto. Io gli facevo visita, lo sollevavo, lo imboccavo perché portare un braccio alla bocca era una fatica troppo dura.

Il giorno prima di spegnersi, signor ministro Sacconi, mio padre non ha più voluto nemmeno l’omogeneizzato. Sì, signor ministro, l’omogeneizzato. Perché era ormai il solo alimento che riusciva a farsi strada in quel che restava del suo stomaco. Ma gli faceva troppo male, la pancia, per pensare di aggiungere altro peso, altra sofferenza. Ha allontatato la bocca dal cucchiaio con un gesto di disgusto, e mi ha chiesto di fargli la barba. Come suo padre aveva fatto con lui trent’anni prima.

E io? Io ho deposto il vasetto, signor ministro, consapevole che mio padre non si sarebbe alimentato. Ho preparato la crema (ridicolo no? Forse era l’ultimo a farsi la barba con il tubetto e il pennello) mescolandola pazientemente con l’acqua e ho cambiato la lametta al rasoio. Poi, in pochi interminabili minuti, ho fatto la cosa più difficile di tutta la mia vita.

Ecco, vede, ministro Sacconi? Ho sospeso l’alimentazione a un soggetto non in grado di provvedere a se stesso, e senza nemmeno il conforto di un parere medico. Ancora non ha approvato la sua legge e ha già il primo reo confesso. Ma adesso si dia pace, signor ministro. E ci pensi, se è il caso di negare a un individuo la libertà di rifiutare l’alimentazione, quello che per una persona sana è il più ordinario dei gesti ma per un malato terminale può diventare un’atroce tortura.

Io mi costituisco, signor ministro. Ma lei si sieda, respiri profondamente, ripensi alla sua battaglia. Riposo, soldato Sacconi.”

lost ha detto...

hai detto bene tu cruman, la cosa peggiore è credere di essere depositari della verità perchè questo ti impedisce di ascoltare gli altri, in quanto al latino, non credo siano sviste, per sapere il latino bisogna sapere perfettamente l'italiano e questo non mi sembra il caso di chi ha fatto la citazione, quindi è preferibile un bel "ma parla come magni" dove magni non vuol dire grandi in latino, ciao

Luka ha detto...

Ridi per un "verba"? ..ma allora è vero che il VOSTRO livello è proprio bassino.. certo... dopo che Beppino ci ha rivelato che Terri non soffrì... Ma pensa che tonti tutti quelli che l'hanno vista soffrire atrocemente... ma pensa.. anche le telecamere sono state ingannate... Ma pensa che bugiardo il padre di Terri... come ha provato a ingannare tutto il mondo... che carogna..
Ma soprattutto pensa... Che TONTO Beppino... spendere soldi per dei sedativi che nn sarebbero serviti... con il precedente di Terri che non ha sofferto.. eh...
ASSASSINI-OMICIDI che succeda anche a VOI(si.. voglio proprio insultare certa gente.. almeno in proporzione agli applausi fatti per una persona MORTA DI FAME E SETE)
..Sono italiano... e se ero un marocchino? Meritavo di morire? Chiediamo a Beppino?..........................
"Ma gli faceva troppo male, la pancia, per pensare di aggiungere altro peso, altra sofferenza. Ha allontatato la bocca dal cucchiaio con un gesto di disgusto"
Sig. Ministro Sacconi.. valuti se è lo stesso caso di Eluana..
"A Eluana non faceva male la pancia, non valutava se aggiungere altro peso, altra sofferenza.. Non ha allontanato il sondino con un gesto di disgusto"
E' morta sulla parola (non documentata) di un delirante Beppino..
Ha detto la Finocchiaro "Berlusconi ha usato in modo eversivo le Istituzioni con il suo Decreto tendente a ribaltare.."..un Decreto della Cassazione!?.. Ma chi cazzo comanda in Italia? (Domando io, Italiano di Perugia.. che Cocido Ergus Summo)
PS: da ora in poi è illegale far morire di fame una persona, a qualunque livello di vita sia... ma guarda un pò...

cruman ha detto...

luka tu non stai bene dalle mie parti si dice te la canti e te la soni, questa è l'ultima volta che ti pubblico se usi questi toni e non ti rispondo più visto che ti approfitti della pazienza della gente. basta.

Luka ha detto...

Allora ciao...in fondo sono l'unico che la pensa diversamente.. e se dopo essermi preso del "troll", dell'"integralista", e altro.. c'è anche chi si ritiene offeso se uso toni un po decisi... E' morta una persona e non abbiamo ancora capito se è giusto... se mentre c'è chi pone domande legittime, qualcun'altro, spetacchia culle parole usate.. con chi sto a parlare?
Mi scuso con gli animi "sensibili"..? No... Se già le mie semplici parole li turbano, allora mi sa che parlo con dei bambini....
Peccato... avremmo pututo crescere insieme...
Sbircerò ogni tanto per vedere cosa dite per il prossimo caso tipo Eluana...

cruman ha detto...

va be' ciao

Anonimo ha detto...

Scusatemi, ma qualcuno mi sa dire che cosa è la vita? e che cosa significa vivere? così magari posso farmi un'idea un po' più chiara sui diritti e sui rovesci. e forse posso pure capire se e come vivere la mia vita... oppure no. che significherebbe poi morire?...

Grazie

irene.

harryburns ha detto...

gentile Cruman,
ti leggo spesso e con divertito interesse, ma stavolta ahimè (o ahitè?)hai scazzato. Decisamente.
Che non significa che ti sei evirato ma bensì che l'hai sparata grossa, in maniera meno divertente del solito fra l'altro... e forse anche un po moralista.
E' vero che tutto il can can sul caso Englaro era vomitevole, concordo (e forse ha concordato anche la maggioranza dei telespettatori che infatti ha preferito guardarsi tette e culi al grande fratello) in pieno. Ma è anche vero che c'è stato un preciso intento di sollevarlo quel can can. Continuo a dire che non si può andare per anni in tv per far scoppiare il caso, andare da Fazio a presentare un libro, e una settimana dopo chiedere "silenzio" proprio sulle vicende di cui parla il libro. mi sembra ridicolo, oltrechè ipocrita.
Che poi "qualcuno" abbia agito per mero interesse politico travestito da interesse umanitario non lo metto in dubbio (anche perchè me ne frega poco), ma la sentenza era quantomeno discutibile. e infatti molti hanno discusso.

Salazar ha detto...

@Luka: sei Luna?
@Irene: no.

Luka ha detto...

Non mi nascondo dietro altri nik.. il mio pensiero è chiaro, dopo AnnoZero poi... con il suo PseudoStorico (un autentico sacerdote del Laicismo), l'evasivo e viscido Bersani (assurda la sua tesi:"La tecnologia medica progredisce.. e se un giorno la medicina fosse in grado di tenerci nello stato di Eluana per 200anni?" - e se nell'antichità si fossero fermati alla domanda:"Ma cosa c'è dopo le Colonne d'Ercole?") contrapposti a un documentato e logico Formigoni e una Pivetti che hanno risposto ad ogni obiezione di Santoro (Pivetti:"Non esistono precedenti alla preventiva lettera del capo dello stato al parlamento..tentativo di indirizzarne il lavoro?")
Solo una cosa detta da loro non è condivisibile... se uno chiede espressamente, in maniera documentabile, non come Eluana, di essere staccato da un'alimentazione ed idratazione, allora dovrebbe essere accontentato..
Ma questo non impreziosisce neannche un pò la pessima e faziosa conduzione di Santoro su un tema tanto delicato.. (che avrebbe fatto l'Annunziata?)
Ah.. rispondo ad una domanda che lui continuava a porre visto che nessuno coglieva le sue faziose imbeccate..
Il Decreto di Berlusconi non era anticostituzionale, andando a ledere un pronunciamento della Cassazione e quindi uno pseudo diritto di Beppino Assassino... serviva solo a sospendere l'esecuzione di quel Decreto (ma poi la Cassazione puo legiferare?) in attesa di chiarire i dubbi etici e legali (vedi dubbio se si trattasse di eutanasia "abilmente" legalizzata, visto che in in Italia E' illegale e altri dubbi sulla volontà di Eluana - testimonianze contrarie di amici e insegnanti di Eluana)che in molti, a dx e sx, erano sorti.
Solo ai Radicali non è mai venuto alcun dubbio... ma loro avevano bisogno di un martire per far decollare il TestamentoBiologico.
(Commento di Beppino quando ha capito che la sospensione di idrat. e alim. non sarebbe più cmq stata possibile:"Il popolo non lo deve permettere.. si deve ribellare in ogni modo legale possibile"... Beppino..new Ernesto Guevara De la Serna?)

X Irene..La tua domanda è il nocciolo della questione Eluana e nessuno di noi sa risponderti..
Ma una cosa è sicura.. della tua vita sei TU la proprietaria e nessuno ha diritto di decidere per tuo conto, senza un tuo consenso reale, se lasciartela o togliertela.. Tutte le Costituzioni di tutti i popoli civili, passati e contemporanei, te lo possono confermare... anche quella Italiana (Art. 62-63, non subordinati all'Art.61)
Beppino non fa testo...

Anonimo ha detto...

ciao Cru, va tutto bene? Spero di si e spero che la tua assenza sia solo una botta si pigrizia.
a presto
simona

Fully ha detto...

Ciao crumy
.

belladonna & co ha detto...

Cruman...Ciao!
Qua sto cominciando a preoccuparmi, sei assente da un pò...Spero che vada tutto bene compatibilmente col fatto che siamo in Italia.

Sar@ ha detto...

Oh l'ultimo commento è mio ero loggata con un altro nick! Scusa!
Però qui continuo a stare in apprensione...